Guesthouse Bed & Breakfast in the Algarve - Portugal Holidays

Vivere in Algarve da pensionati

10 motivi per trasferirsi in Algarve e vivere felici!

Negli ultimi anni tante persone ci hanno scritto per conoscere meglio la qualità e il costo della vita qui in Algarve, dove gestiamo da cinque anni il nostro Bed&Breakfast il “Gato Preto de Silves“, nella parte centrale dell’Algarve, distante soli 15 minuti di auto da una delle più belle spiagge d’Europa, Praia da Marinha.

Prima di tutto consideriamo i principali vantaggi del vivere in Algarve: ecco elencati i 10 motivi che secondo noi sono i più convicenti per scegliere di trasferirsi in Algarve!

1. Il clima è tra i più miti e favorevoli in Europa, con temperature che scendono solo raramente al di sotto dei 10 gradi di notte anche in inverno (sembra assurdo ma qui nessuno ha i caloriferi in casa, si usano le stufe o i camini a legno nelle giornate più fredde). I picchi delle massime possono facilmente raggiungere i 40 gradi durante l’estate, ma il clima resta comunque sempre secco, e all’ombra la temperatura resta sempre inferiore di circa 10 gradi, quindi anche le giornate più calde non sono mai afose o insopportabili, soprattutto vicino al mare dove soffia sembra una piacevole brezza oceanica.

2. La qualità della frutta e della verdura che si può ancora acquistare nei mercati locali dei vari villaggi come Loulè, Portimao o Albufeira, è secondo noi davvero superiore a quella dei supermercati e a volte è anche più economica. Qui ancora si vive in base alle stagioni, quindi acquistando solo i prodotti freschi si potranno di nuovo assaporare quei sapori che ormai in tutte le città di Italia sono purtroppo scomparsi per colpa della grande distribuzione.

3. Il pesce è eccezionale. Provare per credere, persino le sardine e il pesce azzurro che da noi sono considerati di poco valore, qui hanno un sapore davvero intenso, la carne è tenera ma corposa e gli algarviani sono dei maestri nel grigliare il pesce.

4. Natura incontaminata e l’aria tra le meno inquinate d’Europa. Un vero paradiso di percorsi da fare a piedi o in mountain bike. L’Algarve si estende per circa 300 km di costa, dalla Spagna fino alla Costa Vicentina, punta estrema ad ovest che affaccia sull’oceano atlantico. Lungo tutti questi kilometri, si trovano splendidi percorsi da fare lungo le scogliere oppure nell’interno delle campagne di Silves, Loulè, Messines, Monchique fino ad arrivare ad Aljezur. Ce n’è per tutti i gusti e le difficolità. Da percorsi facili e panoramici sulla costa, fino ai percorsi collinari di Silves o agli altipiani (800 metri sul livello del mare) di Monchique.

5. Per i pensionati, in base ad un accordo bilaterale con l’Italia, è possibile beneficiare della pensione lorda, senza alcuna tassazione, arrivando ad un incremento di oltre il 30% della propria pensione. (se si è interessati a questo aspetto, leggete il nostro articolo: Trasferirsi in Algarve e avere la pensione senza tasse

6.La sicurezza. Di questi tempi non è facile trovare un posto in Europa dove sentirsi al sicuro da attentati terroristici o ondate migratorie incontrollate. Per la posizione defilata e il fatto di affacciare interamente sull’Oceano, non esistono sbarchi di profughi o clandestini e il Portogallo in generale ha un’immigrazione pacifica, perlopiù proveniente dalle antiche colonie come Brasile, Angola, Capo Verde.

7. La dimensione del Portogallo è molto piccola se confrontata con l’Italia. In 2 ore e mezza di auto si arriva a Lisbona e in sole 5 ore si è già a O Porto, splendida città del nord, che merita sicuramente un viaggio a parte. La popolazione dell’Algarve è di soli 400.000 abitanti in inverno e nei picchi estivi raggiunge il milione di abitanti, ancora poco se si confronta una regione italiana di pari estensione.

8. L’affitto di un bilocale in zona prossima al mare si aggira tra 300 e 400 euro al mese nel periodo che va da ottobre a giugno. Come spiegato più approfonditamente nel nostro articolo su “come avere la pensione italiana senza tasse in Algarve”, il requisito minimo di permanenza anche non continuativa è di 6 mesi più un giorno, che trarscorsi in periodi di bassa-media stagione a questi prezzi così bassi, rendono la scelta di trasferirsi in Algarve, estremamente vantaggiosa. Per conoscere dove conviene di più affittare casa in Algarve, ovvero quale zona privilegiare per comprare o affitare casa in Algarve, troverete molte informazioni utili in questo articolo: “Comprare o Affittare casa in Algarve?”

9. La vicinanza con l’Andalusia e la Spagna, arricchisce le possibilità di svagarsi con viaggi di qualche giornata o settimana. Siviglia, capitale dell’Andalusia, è a sole 2 ore e mezza di auto (in Andalusia inoltre non si paga l’autostrada) con il suo fascino e le sue mitiche Tapas, poi ci sono Cordoba e Granada a sole 4 e 5 ore di auto rispettivamente. Per gli amanti dello sci, c’è anche la Sierra Nevada a circa 6 ore di auto dall’Algarve.

10. I dolci e la frutta secca sono una vera prelibatezza. Se vi interessa approfondire queste delizie, non potete non leggere il nostro articolo sui DOLCI dell’ALGARVE

 

Ora concentriamoci sul Costo della vita in Algarve

1. Spesa al supermercato, considerando le tante offerte disponibili si può risparmiare qualcosina rispetto all’Italia, ma non quanto altri siti vogliono far credere. In realtà i prezzi sono molto allineati essendo le catene molto simili a quelle che esistono nel resto d’Europa, come Auchan (che qui si chiama Jumbo), LIDL o ALDI. Eccezione positiva è il supermercato APOLONIA, specializzato in prodotti di qualità e proveniente da tutte le parti del mondo, un paradiso per gli amanti della cucina asiatica, indiana o thai. Si possono trovare tutte le sale e condimenti del mondo, quindi una vera risorsa in più per chi ama cucinare.

2. Spesa ai mercati locali. Qui si fanno i veri affari. Come detto precedentemente la frutta e la verdura (a parte luglio ed agosto quando la speculazione fa lievitare i prezzi anche del 50%) sono saporite, fresche e soprattutto mature come dovrebbero sempre essere. Dimenticatevi quelle pere che sanno di mela o quei frutti acerbi che vi propinano al supermercato. Qui ogni frutto o verdura ha il suo sapore unico e inconfondibile, una vera delizia per il palato.  Il prezzo di 1kg di arance succosissime di Silves non supera 1 euro. Straordinarie pere, albicocche, prugne, cachi, meloni e cocomeri a meno di 2 euro al kilo. Fichi, mandorle e frutta secca eccezionale a circa 3 euro al kilo. Stesso discorso per le verdure, sempre sotto i 3 euro al kilo.

3. Bollette. Nota dolente è la bolletta elettrica, davvero scandalosa (possiamo dirvelo con cognizione di causa, gestendo un B&B con aria condizionata in tutte le stanze, piscina etc…). Al 2016 è risultata la seconda più cara d’Europa, non tanto per il costo per KWh pari a 0.17 euro , ma per cause delle accise, iva e contributi annessi e connessi. La bolletta dell’acqua può costare circa 50 euro l’anno, se si considera una famiglia di 4 persone con un piccolo giardino. Il gas è preferibile usarlo solo in cucina poichè un buon sistema di pannelli solari garantisce acqua calda per 9 mesi l’anno senza mai dover utilizzare l’elettricità.

4. Benzina. Al 2016 il diesel era a 1.15 euro al litro mentre la verde era a 1.30. Ora, (febbraio 2017) sta risalendo a circa 1.25 per la diesle e 1.45 per la verde, anche per colpa delle nuove accise previste dal governo portoghese che in crisi da molti anni cerca di rastrellare soldi in ongi modo possibile.

5. Manodopera specilizzata. Altra nota dolente e qui non tanto per il costo ma piuttosto per la qualità del servizio fornito. Molti elettricisti o idraulici sono del tutto improvvisati e riciclati da altri mestieri o lavori industriali ormai falliti. Purtroppo prima di svolgere qualunque lavoro di una certa portata è tassativo fare diversi preventivi e se possibile rivolegersi a qualche conoscente o amico che abbia già sperimentato con successo   il suo lavoro. Sono all’ordine del giorno i casi di lavori svolti con imperizia e approsimazione quindi attenzione massima a questo aspetto. Il costo all’ora di questi specialisti è di circa 15/20 euro e l’uscita si paga sempre non meno di 15 euro. Se si è in grado di fare da soli, meglio non chiamarli per montare un applique o sturare un lavandino.

6.Ristoranti e trattorie. Importante distinguere due categorie: I ristoranti per turisti e i ristoranti per i portoghesi. I primi si trovano perlopiù nelle località turistiche sulla costa come Vilamoura, Albufeira, Carvoeiro, Galè e Lagos. I secondi sono invece sparsi soprattutto nell’interno della regione, a non meno di 20 km dal mare, e sono le migliori trattorie dove si può gustare ottimo pesce o pollo alla griglia (churrasqueira) oppure taverne tipiche dove la carne, gli insaccati e le verdure fanno la parte del leone. Nei primi ristoranti si può spendere dai 60 euro ai 100 euro per una cena a base di antipasti e piatto principale più una bottiglia di vino di media qualità (da 12 euro). Nelle trattorie invece, il piatto del giorno parte da 6 euro a persona, e una birra costa circa 2 euro. Il caffè è intorno ai 70 centesimi. Insomma con 10 euro a persona si ha un ottimo pranzo e con 15 euro si può anche cenare con piatto principale, un dessert e un bicchiere di vino.

 

 

No comments yet.

ADD YOUR COMMENT